InstantoObjects Day 2005: resoconto della giornata

Il primo InstantObjects Day, organizzato a Piacenza il 10 giugno 2005 per far conoscere la nuova società Ethea e il progetto Open Source InstantObjects, ha avuto un buon successo (che speriamo di replicare con iniziative successive). Per chi non ha potuto esserci, ecco un breve riassunto di come è andata.
A tutti i partecipanti un sentito grazie dallo staff di Ethea!

Programma della giornata

Il programma della giornata prevedeva una presentazione iniziale di Ethea, officiata da Carlo Wolter con la collaborazione di Carlo Barazzetta, Nando Dessena e Giovanni Bocchieri. Ethea è una società nata dall'incontro delle esperienze dei suddetti nel campo dello sviluppo (primariamente, ma non solo, con Delphi), e ha tra i suoi obiettivi quello di produrre pacchetti software applicativi di qualità con costi competitivi. Per raggiungere questo obiettivo Ethea punta sugli strumenti e sulle metodologie di sviluppo: ha creato un framework chiamato InstantSolutions (basato su InstantObjects) e promuove metodologie di sviluppo OO e agili. Altro obiettivo di Ethea è quello di supportare le software house che intendano usufruire degli stessi vantaggi, fornendo i propri strumenti (tra cui appunto InstantSolutions) e la propria competenza in materia.

Gli OPF e una breve introduzione a InstantObjects

Il programma della mattinata è proseguito con una introduzione agli OPF (Object Persistence Framework) in generale e a InstantObjects in particolare, da parte di Nando Dessena. I questionari propedeutici che erano stati fatti compilare agli iscritti avevano mostrato la necessità di affrontare l'argomento OPF da zero, anche se nel poco tempo a disposizione non si è potuto dire tutto ciò che sarebbe stato necessario. La presentazione ha comunque avuto un buon successo e si spera abbia contribuito a fare chiarezza su questa metodologia di sviluppo Delphi così poco convenzionale.
Scaricate le slide sull'introduzione a InstantObjects, in formato  OpenOfficePowerPoint .

Anteprima di InstantObjects 2.0

La seconda presentazione di Nando Dessena è stata su InstantObjects 2.0, la nuova versione (la prima dopo il rilascio del prodotto come Open Source, avvenuto all'inizio del 2004), in uscita prossimamente, e le sue attese novità, tra cui:

  • Aggiornamento della struttura del database senza perdita dei dati;
  • Mappatura completamente relazionale per le collection (parts e references), che non è più necessario memorizzare in campi BLOB che solo IO è in grado di leggere;
  • Migliori prestazioni con i broker SQL;
  • Nuovi broker e nuove piattaforme (Kylix, Delphi 2005, FPC);
  • Nuovi tipi di attributi;
  • Tantissimi bug-fix e migliorie varie.

Nando ha anche spiegato come funziona il processo di sviluppo di InstantObjects, che come tutti i progetti Open Source è complicato da gestire e organizzare, e ha dato alcune anticipazioni sulle direzioni che lo sviluppo di IO 3 prenderà una volta rilasciata la versione 2.
Scaricate le slide su InstantObjects 2.0, in formato  OpenOfficePowerPoint.

Introduzione a InstantSolutions

Dopo il coffee break (e uno scandaloso quanto prevedibile “sforamento” di Nando sui tempi concordati) è stata la volta di Carlo Barazzetta, che ha presentato il framework InstantSolutions sviluppato da Ethea e basato su InstantObjects. Ai vantaggi di un OPF (indipendenza dal tipo di database, separazione della logica applicativa da quella di memorizzazione e dall'interfaccia utente, sviluppo realmente OO) InstantSolutions aggiunge la possibilità di fare tutto questo in modalità RAD, per sviluppare applicazioni business di ottima qualità in tempi rapidi. InstantSolutions permette di semplificare drasticamente la definizione delle entità che costituiscono l'applicazione; di automatizzare l'aggiornamento della base dati da una versione alla successiva; di facilitare o automatizzare completamente la creazione delle maschere di data-entry e dei Wizard; di sfruttare la potenza di OpenOffice.org per la reportistica; di automatizzare la localizzazione dell'applicazione, e altro.
IS rappresenta per Ethea un asset strategico per la creazione dei prodotti, che sono una delle linee di business principali. Ethea mette tuttavia a disposizione il proprio framework e la propria esperienza (in termini di consulenza, formazione, problem solving) alle software house che intendessero fare propri i vantaggi mostrati da Carlo in questa presentazione e nella successiva.
Scaricate le slide sull'introduzione a InstantSolutions, in formato  OpenOfficePowerPoint.

Sviluppo "live" di un'applicazione con InstantSolutions

Per mostrare la concretezza delle affermazioni fatte nella presentazione precedente, Carlo Barazzetta (con l'aiuto di Isabella Raichi) ha mostrato, nelle due ore successive, come costruire da zero una semplice applicazione gestionale con IS, sulla base di specifiche raccolte tra i presenti. L'intento di creare un'applicazione completa in due ore era volutamente ardito, tuttavia (nonostante qualche inevitabile intoppo qua e là) Carlo ed Elisabetta sono arrivati al risultato finale senza accumulare un ritardo troppo evidente sulla scaletta prefissata. È certo che, mettendoci una giornata anziché due ore, si riescono a rifinire una serie di dettagli di cui Carlo non ha potuto occuparsi nel poco tempo a disposizione; tuttavia, rispetto al tempo necessario per ottenere lo stesso risultato senza InstantSolutions (che anche i più avari hanno quantificato in non meno di una settimana), anche una giornata rappresenta un traguardo allettante.
Visitate la sezione prodotti.

Panoramica di prodotti Ethea sviluppati con InstantSolutions

Per completare il quadro, Ethea ha poi presentato brevemente i prodotti, nati da InstantSolutions, che già distribuisce: IS non è in alcun modo un prototipo, ma un ambiente maturo che Ethea già usa per i propri sviluppi interni ed esterni e fornisce in licenza ad altre aziende. Tra i prodotti mostrati ci sono l'accoppiata Sport Club Manager + Basket Scoring, il gestionale per agenzie di modelle Dexter, il gestionale per lavanderie RalcoGest, la contabilità multilingua Genesis, il gestionale per reti commerciali Global Selling Netowork.
Ciascun pacchetto è stato presentato nell'ottica di evidenziare un particolare aspetto di IO o di IS che è stato sfruttato per garantirne il successo (l'indipendenza dal database in un caso, l'efficienza in rete geografica in un altro, le funzionalità di localizzazione in un altro ancora, l'integrazione con ReportBuilder o OpenOffice.org oppure la gestione automatizzata di un sito Web).

Conclusioni

La giornata si è conclusa con una sessione di domande e risposte che ha mostrato il buon livello di interesse dei partecipanti sia in IO sia nelle attività di Ethea.
Per concludere, si può dire che la giornata ha avuto successo. Il numero dei partecipanti ha superato la capienza della sala scelta inizialmente per ospitare le presentazioni, per cui è stato necessario cambiare la sistemazione in extremis (senza peraltro problemi di sorta); dalle domande e dai questionari è emerso un buon livello di interesse; Ethea è certamente motivata a continuare il supporto a InstantObjects e organizzare nuovi eventi nel prossimo futuro. Tenete d'occhio il sito Web ethea.it, e alla prossima!

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni su InstantObjects o InstantSolutions seguite le relative sezioni in questo sito.
Per conoscere in dettaglio l'offerta commerciale di Ethea per quanto riguarda InstantSolutions contattateci direttamente.

Ethea utilizza le tecnologie